Grande successo per il Primo Festival della poesia di Pioltello

Si è celebrata ieri 12 Dicembre presso la Sala Consiliare del Comune di Pioltello la premiazione dei vincitori del Primo Festival della poesia di Pioltello, un successo inimmaginabile, 2.940 visualizzazioni, un vero record per una diretta Facebook!

Svoltasi a porte chiuse, con un numero di partecipanti davvero ristretto ai vincitori del Festival, che potevano essere accompagnati da una sola persona, su un teatro che può ospitare fino a 300 persone, la Premiazione è stata comunque molto apprezzata e seguita grazie alla tecnologia che tanto ci aiuta ed è fondamentale in questo periodo buio.

Sul palco, la Sindaca Ivonne Cosciotti, l’assessora alla cultura Jessica d’Adamo, il Direttore Artistico e Presidente della Giuria Max Luciani, la scrittrice Fiorenza Pistocchi, unica rappresentante anche della Giuria, a parte il Direttore e la presentatrice Silvia Motta.

Gli altri giurati, Angelo Gaccione, Giuseppe Puma e Paola Gentili, collegati alla diretta da casa, per motivi legati alle disposizioni in materia di COVID-19, hanno seguito e apprezzato molto lo spettacolo…supportando i vincitori e gli organizzatori con pareri e commenti positivi.

Tutto ha inizio con la sigla di apertura del Festival, la canzone “La Linea del Presente” scritta, suonata e cantata da Max Luciani, a cui seguono la presentazione del Festival di Silvia Motta e l’introduzione della Sindaca Ivonne Cosciotti, che racconta come è nata l’idea di un Festival della Poesia.

A seguire Max Luciani spiega come è stato organizzato il Festival e a sorpresa di tutti declama un poetico ringraziamento all’Amministrazione Comunale, alla Giuria, ai poeti partecipanti, alle segretarie che hanno contribuito all’organizzazione, ispirandosi a Dante e con uno stile davvero degno di un grande poeta:

PRIMO FESTIVAL DELLA POESIA DI PIOLTELLO

di Max Luciani

Nel mezzo del cammin di nostra vita,
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.
Suvvia, questa non sembra selva oscura,
uomini, donne e qualche giovincello,
di aver sbagliato loco io ho paura.
Questo è un teatro, ed anche molto bello,
ove io e mia moglie divenimmo sposi,
la sala consiliare di Pioltello.
Vi prego di non far gli spiritosi,
Dante si è perso ancora tra gli eventi,
lo so, non è il girone dei golosi.
Qui siamo proprio nel duemilaventi,
a celebrare musica e poesia,
ora in quartine fo i ringraziamenti.
A Ivonne Cosciotti e a Jessica D’Adamo,
all’Amministrazione Comunale,
e a Silvia Motta che tutti ammiriamo,
va il mio ringraziamento assai speciale.
Cristiana, Susy e Chiara, grazie a voi
che Winx della Poesia ho battezzato,
a Protezion Civile in mezzo a noi,
e a tutti i poeti che han partecipato.
Ringrazio i componenti di giuria,
Giuseppe, Paola, Angelo e Fiorenza,
che i versi di ogni singola poesia,
han letto con amore e con pazienza.
Il mio pensiero corre a chi sta male,
in questo momentaccio per il mondo,
a chi è da solo a casa o in ospedale,
io mando un forte abbraccio dal profondo.
Lo so, non sono Dante, siete scaltri
e ancora tante cose ho da imparare,
sono un poeta come tanti altri,
ma questo augurio a tutti voglio fare.
Che l’emozione in fondo ai nostri cuori,
vestendosi di magica poesia,
trovi il coraggio di venire fuori,
è proprio questa la diritta via.

Iniziano a questo punto le premiazioni dei vincitori del Festival, tre classificati per ogni categoria, gli autori vengono chiamati sul palco da Silvia Motta, e dopo la lettura delle poesie vengono premiati con una targa, un attestato ed un assegno consegnati dalla Sindaca Ivonne Cosciotti. Con grande emozione si parte con la sezione A Poesie in Italiano, lette dall’Assessora alla Cultura Jessica d’Adamo:

1° classificata “Memoria” – autrice Tiziana Grechi
2° classificata “Emigrata” – autrice Angelina Niosi
3° classificata “Commozione” – autore Dario Gianuzzi

La commozione pervade il pubblico e si prosegue con la sezione B Poesie in dialetto, e in questo caso saranno proprio gli stessi vincitori a leggere le proprie poesie:

1° classificata “Lamentu di matri” – autore Filippo Aiesi
2° classificata “Chi dis milan – chi sa ‘me te saree” – autore Claudio Grossi
3° classificata “Ricordo di una zia suora” – autrice Maria Giuseppina Bai

Vengono quindi chiamati sul palco i piccoli vincitori della sezione C Poesia per bambini e ragazzi, che è scritta proprio da giovanissimi poeti in erba. Gli autori leggono le loro poesie con grande emozione dei propri genitori:

1° classificata “La mia città” – autore Gabriele Conte
2° classificata “Un cerchio caldo” – autore Shoikoth Taohidmahmud
3° classificata “Pasqua in quarantena” – autrice Rebecca Barlò

Quindi è la volta della sezione D Poesie dedicate a Pioltello, lette a onor di causa dalla Sindaca Ivonne Cosciotti:

1° classificata “Pioltello e il bambino” – autore Augusto Raffaele Ghizzardi
2° classificata “Via Dante 116” – autrice Roberta Farè
3° classificata “Lettera alla mia città” – autrice Ileana Mascherpa

Silvia Motta passa quindi la parola al Direttore Artistico e Presidente della Giuria per la premiazione delle Menzioni di Onore e dei Premi Speciali della Giuria.

La scrittrice Fiorenza Pistocchi legge le poesie per le Menzioni di onore ed i Premi Speciali:

Menzioni d’onore – Non residenti sul territorio del Comune di Pioltello
1° classificata “Speranza” – autrice Giovanna Sciacchitano
2° classificata “Una coperta blu” – autrice Antonella Romeo
3° classificata “A Lucia” – autore Giovanni Cazzaniga

Premi speciali della giuria
“Satellite (of love)” – autore Michele Comi
“In memoria di Davide Turoldo” – autore Oliviero Arzuffi

Per volere della Sindaca e del Direttore Artistico viene consegnato un Premio alla Carriera ad un cittadino di Pioltello noto poeta e molto conosciuto: Calogero Di Giuseppe.

Tra un fragore di applausi Calogero Di Giuseppe lascia il palco e Silvia Motta introduce i video dei tre finalisti della sezione E Musica e poesia:

1° classificata “Paes” – autori Giancarlo Calloni e Francesco Sgaramella
2° classificata “La vita è come un treno” – autori Ragazzi del Centro
Giovani Pioltello
3° classificata “Ex(-S)trange” – autore Stefano Gallo

Il Festival si conclude con grande ammirazione e commozione da parte del pubblico e di tutti i partecipanti, sia in sala che online, infatti dalle rete un’ondata di complimenti e like piovono sulla diretta!

Sulle melodie, le bellissime parole ed immagini di “Paes” di Giancarlo Calloni e Francesco Sgaramella, si chiude il sipario, lasciandoci nel cuore tanta poesia e tante emozioni, e ci auguriamo che questo sarà soltanto il Primo di altre edizioni del Festival della Poesia di Pioltello.

Paola Gentili

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...