Due giorni a Torino

Come arrivare a Torino

Torino è il capoluogo del Piemonte, comodamente raggiungibile in auto, in treno o in aereo sull’ Aeroporto di Torino-Caselle. Altrettanto agevole è visitarla usufruendo della rete metropolitana della città o del passante ferroviario.

Storia

Città millenaria, fondata dal popolo dei Taurini e poi colonia romana sotto l’impero di Augusto, subì la dominazione dei Longobardi per poi passare sotto la signoria dei Savoia nel XI secolo d.C. divenne poi la capitale del Regno di Sardegna, successivamente fu la prima capitale del Regno d’Italia nel XIX secolo.

Cosa vedere a Torino

Torino attira miriadi di visitatori grazie alle sue meraviglie architettoniche rinascimentali, barocche e neoclassiche insieme alle sue incantevoli residenze sabaude, tra cui il Castello dei Valentino e la Villa della Regina, che sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Mole Antonelliana
Palazzi Liberty

I Portici

Affascinante di Torino è anche lo stile Liberty dei palazzi del centro storico, mentre la caratteristica della città è quella di essere attraversata da portici monumentali che collegano le varie zone del centro per oltre 18 Km, tanto che anche se piove è possibile passeggiare per le vie della città senza bagnarsi.

IMG_0186
Portici di Torino

Città Magica

Torino è conosciuta anche nella tradizione dell’esoterismo come città in cui si concentrano le forze del bene e del male, in quanto si narra che sia al vertice di due triangoli magici: il primo, quello bianco con Lione e Praga, mentre il secondo, quello nero, con Londra e San Francisco.

Musei

Meritano di essere visitati il Museo Egizio ed il Museo Nazionale del Cinema all’interno della Mole Antonelliana, che vi regaleranno emozioni uniche; qualora vogliate visitarli vi consigliamo di acquistare i biglietti qualche giorno prima, online, per evitare code di ore.

Museo Egizio di Torino

Museo Egizio di Torino

Museo del Cinema di Torino

Museo Nazionale del Cinema

Mole Antonelliana

Spettacolare la salita alla sulla sommità della Mole Antonelliana, dall’interno del Museo del Cinema, una veloce corsa verso “il cielo” con un ascensore panoramico mozzafiato che vi porterà al punto più alto dove potrete ammirare tutta Torino.

La maestosa Mole Antonelliana, simbolo di Torino ed autentico “miracolo architettonico” di Alessandro Antonelli, sfida le leggi della statica e per anni è stata la costruzione in muratura più alta d’Europa, con i suoi 167,5 metri di altezza totale.

Porta Palatina e Teatro Romano

Per gli amanti della storia, affascinante è ammirare Porta Palatina ed i resti del Teatro Romano.

Teatro Romano

Casaforte degli Acaja

Da non perdere è Casaforte degli Acaja, di epoca medievale.

WP_000494
Casaforte degli Acaja

Duomo di Torino

Fondamentale è la visita al Duomo dove è conservata la Sacra Sindone.

HPIM2468
Duomo di Torino

Le Piazze

Tra le Piazze annoveriamo Piazza San Carlo, Piazza Carignano, Piazza Castello e Piazza Vittorio Emanuele.

Palazzo Reale, Palazzo Madama, Villa Regina e Borgo medievale del Valentino

Incantevole in Piazza Castello è Palazzo Reale, mentre altri palazzi di incredibile bellezza sono Palazzo Madama e la Villa della Regina, situata quest’ultima nello splendido Parco del Valentino, dove potrete rilassarvi nel verde cittadino oppure addentrarvi nel Borgo medievale del Valentino.

I Murazzi

La sera potrete passeggiare lungo i Murazzi, luogo di aggregazione giovanile e della “movida” torinese.

Venaria Reale

Se avete a disposizione un giorno in più, immancabile la visita alla Venaria Reale, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, una delle favolose residenze dei Savoia a pochi Km dalla città.

Venaria Reale

Dove pernottare

Per il pernottamento vi consigliamo l’Hotel Amadeus e Teatro, in posizione centrale e comoda per visitare la città.

Hotel Amadeus e Teatro

Dove mangiare

Per mangiare vi consigliamo il Ristorante La Via Del Sale, che annovera ottimi piatti della cucina piemontese con accostamenti di quella ligure,

La Via Del Sale

o il Ristorante Solferino, con i suoi raffinati piatti della tradizione piemontese.

Ristorante Solferino

Non vi resta che pianificare il vostro “magico” weekend torinese.

Paola Gentili

Un commento