Grecia – Samos la verde isola di Pitagora

Samos è una lussureggiante isola dell’Egeo orientale, situata tra l’isola di Chio e il Dodecaneso e vicina alla costa della Turchia, tanto che dalla spiaggia di “Psili Ammos” a sud est è possibile vederne le sponde.

Raggiungibile dall’Italia in aereo con i voli diretti della compagnia Volotea da Venezia, oppure, da altri aeroporti italiani, facendo scalo ad Atene, si può raggiungere l’isola imbarcandosi su un aereo della Olympic Air o dell’Aegean Airlines con voli giornalieri della durata di 1 ora. Per chi volesse è possibile arrivare a Samos via traghetto attraverso collegamenti dal Pireo.

La capitale di Samos è Vathi, un porto turistico e commerciale molto frequentato, caratterizzato da un lungo mare costeggiato da botteghe e taverne locali.

DSCN1596

Tra le spiagge da non perdere vi consigliamo una tappa a Kokkari nel nord dell’isola, a Psili Ammos, di fronte alla costa turca, a Lemonakia, Messokampos e Ormos nel sud dell’isola, dove potrete godere di un mare cristallino e sabbia dorata.

Samos è un’isola ricca di verdi rilievi montuosi e ha un’estensione notevole, per cui se volete visitarla tutta il noleggio di un’auto è vivamente consigliato.

Immancabile una visita alla cascate di Potami, situate vicino alla città di Karlovasi, raggiungibili tramite un’emozionante camminata in mezzo al bosco fiancheggiato da un ruscello. Al termine del sentiero è piacevole e rinfrescante immergersi nella fresca acqua del ruscello, che non supera il metro e quaranta, passaggio obbligato per raggiungere la prima cascata; per questo motivo vi consigliamo di indossare il costume da bagno.

I più impavidi raggiungeranno anche la cascata grande, tramite una salita ripidissima su una scala di legno e un’ altrettanto ripida discesa.

Bellissimo anche avventurarsi per le strade panoramiche che costeggiano le verdi alture dell’isola e che regalano panorami mozzafiato sul mare. Lungo il percorso è anche possibile fermarsi ad ammirare incantevoli paesini, dove troverete botteghe artigiane e taverne locali in cui assaporare gustosi piatti tipici della zona.

L’isola produce anche dell’ottimo miele, che è possibile acquistare direttamente dai produttori locali.

Ma oltre che per la natura Samos è conosciuta anche per essere l’isola natale di Pitagora, in onore del quale è stato eretto un monumento nella movimentata e turistica città di Pythagorion, che ne prende il nome dal 1955. Pythagorion, il centro più vivace dell’isola, con il suo porto pittoresco in cui attraccano numerosi yacht, e i suoi locali, caffè, ristoranti e taverne, attira gli amanti della vita notturna. Dal suo porto è possibile imbarcarsi per una gita nella vicina Turchia oppure per escursioni in barca nelle limpide acque dell’Egeo.

Meritevole di una visita è Castello di Likourgos, che assieme alla Chiesa della Trasfigurazione del Salvatore, si trovano su una collinetta vicina alla città. Il Castello non visitabile all’interno, regala emozionanti scorci sul mare percorrendo la cinta muraria che ne rimane.

Nei pressi di Ireon, nel sud dell’isola, a pochi Km dall’aeroporto di Samos e da Pythagorion, non potete lasciarvi sfuggire l’Heraion, il tempio dedicato alla dea Era, un ampio complesso archeologico in stile ionico, le cui rovine sono patrimonio mondiale Unesco. Calpestando ciò che rimane della strada sacra che collegava il tempio alla città, vi troverete immersi in un atmosfera magica che vi porterà indietro ai tempi dell’antica Grecia.

Poco distante, verso Pythagorion, una deviazione sulla vostra sinistra vi porterà all’Acquedotto di Eupalino, un’ardita opera di ingegneria idraulica risalente al VI sec. a.C. Si tratta di una galleria sotterranea, lunga più di un km, scavata da entrambi i lati, attraverso il Monte Kastro, descritto dallo storico Erodoto in una delle sue testimonianze. Il sito, visitabile dai turisti, è veramente affascinante, anche se gli spazi angusti potrebbero creare qualche problema a chi soffre di claustrofobia.

Degna di nota anche la visita alla coloratissima città di Kokkari, nel nord dell’isola.

Per pernottare vi consigliamo due strutture:

a Vathi Odysseas Hotel, Vlamaris Str. 35, un incantevole B&B situato su una collinetta fuori dal centro con una bella vista sul porto.

 

A Ireon, Studios Dionysos Ireon Samos, un B&B a conduzione familiare, dove l’accoglienza tipica greca vi farà sentire a casa.

Infine per mangiare non abbiate timore di “buttarvi” in una qualsiasi taverna greca, ne rimarrete entusiasti!

A questo punto non ci rimane che augurarvi buone vacanze in questa splendida isola.

Paola Gentili

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...