León, la fiabesca città della Castilla y León

León è il capoluogo della comunità autonoma di Castilla y León in Spagna, meta dei pellegrini lungo il Cammino di Santiago e di turisti provenienti da tutto il mondo per la bellezza della sua Cattedrale, delle sue piazze e dei palazzi medievali del centro storico; nel 2018 è stata anche la capitale della gastronomia spagnola.
La comunità autonoma di Castilla y León, che fu una delle regioni storiche a dare origine alla Spagna nel medioevo, è ricca di monumenti, chiese, palazzi e castelli medievali a testimonianza delle sue vicende storiche e artistiche, e León ne è un esempio magnifico, tanto che camminare per le vie del centro sembra riportarci indietro nel tempo in un’atmosfera incantata.

León fu fondata dai romani tra il 68 e il 70 d.C. circa come castrum, ossia come avamposto militare per la VII legione romana, nel tempo venne poi invasa da diversi popoli che lasciarono le proprie tracce.

Plaza Mayor è la piazza principale del centro storico dove si trova il bellissimo palazzo barocco sede del municipio, chiamato il Balcón de la Ciudad perché dai suoi balconi i nobili della città osservavano lo svolgersi delle attività cittadine dall’alto. Vicino al palazzo del comune ci sono altri due palazzi degni di nota: Casa della Carnicerias del XVII secolo d.C. che una volta era l’istituzione che distribuiva la carne ed oggi è sede di esposizioni fotografiche e artistiche e palazzo del Conte Luna, un miscuglio di gotico e stile moresco.

Il monumento più famoso di León è la sua stupenda Cattedrale gotica, dedicata alla Vergine Maria e chiamata Pulchra Leonina per la sua bellezza e purezza di stile. La cattedrale è un capolavoro artistico e architettonico, l’esterno finemente decorato in un elegante stile gotico francese è sbalorditivo, ma sono gli interni a catturarci in un ambiente illuminato dai cromatismi delle magnifiche vetrate che narrano la storia dell’antico testamento e dalle quali entra la luce del sole rifratta nei colori dell’arcobaleno.

Merita una visita la Real Basilica di Sant’Isidoro, una chiesa romanica realizzata nel XI secolo d.C. che custodisce al suo interno meravigliosi affreschi, tanto da essere considerata la Cappella Sistina del romanico spagnolo.

Un palazzo da non perdere è la bellissima e singolare Casa Botines, opera di Antoni Gaudì del 1892, un edificio che rievoca quelli medievali, con quattro torri sormontate da pinnacoli a pianta trapezoidale che fu sede dell’associazione degli artigiani tessili della città. Come tutte le opere di Antoni Gaudì anche questo palazzo ci lascia a bocca aperta, ed è difficile staccare lo sguardo da questo insieme di decorazioni e guglie allo stesso tempo elegante e bizzarro.

Infine è bello perdersi tra le vie cittadine piene di locali dove mangiare e bere ed il barrio Húmedo, che si sviluppa nel centro storico di León fra le piazze S. Domingo, de Regla, S. Martín e S. Maria del Camino, è il luogo perfetto dove assaggiare le tapas locali ed il gustosissimo jamon serrano, il prosciutto crudo tipico spagnolo.

Infine i nostri consigli di viaggio:

A meno che non sia una vostra tappa del cammino di Santiago, raggiungere León è possibile in auto, bus, treno o più comodamente in aereo sull’aeroporto di León, anche se i voli sono piuttosto cari.

Per dormire vi consigliamo il semplice ma pulito hostal HOSPEDERIA RINCON DE LEON, comodo per raggiungere il centro storico a piedi ed economico.

http://hospederiarincondeinn.com-leon.com/

Incuriositi? Non vi resta che pianificare il vostro soggiorno a
León…

Paola Gentili

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...