Norvegia – Isole Lofoten, il Paradiso del Circolo Polare Artico

Le Lofoten sono un arcipelago di isole che si estende al di sopra del Circolo Polare Artico e si trova nel nord est della Norvegia tra le contee di Nordland e Troms. Le isole più grandi sono Austvågøy, Gimsøy, Vestvågøy, Flakstadøy, Moskenesøy Værøy e Røst, e tutte insieme contano 24.000 abitanti; le città più popolose sono Leknes e Svolvaer.

Le Lofoten godono di un clima più mite rispetto al resto del Circolo Polare Artico grazie alla corrente del Golfo che d’inverno fa scendere raramente le temperature al di sotto di zero gradi centigradi, mentre le estati sono caratterizzate da un clima estremamente variabile e ventilato con temperature medie intorno ai 13 gradi.

Famose per essere uno dei luoghi più suggestivi al mondo in cui ammirare l’aurora boreale da settembre a metà aprile, sono una meta ideale per le vacanze anche in primavera estate, in quanto da maggio a metà luglio è possibile ammirare il sole di mezzanotte e numerosi arcobaleni.

Le Lofoten sono collegate le une alle altre tramite la panoramica strada E10, accompagnata in tutto il suo percorso da montagne che sembrano sbucare improvvisamente dall’Oceano Artico, che regala emozioni indescrivibili ai viaggiatori offrendo panorami mozzafiato, aspre alture attraversate da un’infinità di cascate, coste incontaminate adornate dalle piccole case in legno dei pescatori, i cosiddetti Rorbuer, ma anche estese praterie abitate per lo più da pastori.

Perché andare alle Lofoten? Prima di tutto perché è un luogo unico al mondo, dove la natura regna sovrana e dove l’uomo vive ancora per lo più di pesca e pastorizia. Il tipico verso emesso dai gabbiani sarà il suono che sentirete più spesso in questo territorio magico dove è possibile vedere delfini, salmoni, merluzzi e nell’estremo nord anche capodogli, oltre che i pulcinella di mare ed altre specie di uccelli marini nelle zone acquatiche, nella zone interne vi imbatterete in greggi di pecore, mandrie di bovini e cavalli che brucano liberi nei prati mentre nei cieli potrete scorgere le aquile di mare.

Alle Lofoten si trovano anche meravigliose spiagge di sabbia bianca finissima che ricordano paesaggi caraibici. Se non fosse per la temperatura dell’acqua dell’Oceano Artico che è decisamente fredda, non sembrerebbe di trovarsi nei pressi del Polo Nord.

In virtù del paesaggio estremamente vario, alle Lofoten potrete dedicarvi al trekking, sciare, pescare, provare il rafting nell’oceano o le immersioni subacquee e fare il surf, oltre che pescare ma sopratutto godervi lo spettacolo di una natura generosissima.

Tra i centri abitati da visitare segnaliamo innanzitutto la capitale delle Lofoten, Svolvaer, grazioso centro turistico in cui troverete caffè, ristoranti ed alberghi oltre che sportelli ATM, banche e qualsiasi altro tipo di servizio.

Il pittoresco villaggio di Kabelvåg, molto caratteristico e meno turistico, con un delizioso centro storico e con la Chiesa di Vågan,  la più antica dell’arcipelago, chiamata la Cattedrale delle Lofoten, merita una visita.

Henningsvaer, chiamata la Venezia delle Lofoten, importante centro turistico delle isole è un borgo molto affascinante, con numerose botteghe artigiane dove fare qualche acquisto.

Assolutamente da non perdere è la visita a Nusfjiord, un villaggio di pescatori dichiarato Patrimonio UNESCO dal 1975 e dove i più romantici potranno alloggiare in uno degli storici Rorbuer e godere di un soggiorno indimenticabile.

Lofoten12

Al Museo Loftr a Borg è stata rinvenuta la più grande casa risalente al periodo vichingo ed è stata ricostruita come museo vivente, qui potrete provare ad indossare elmo e spada dell’epoca ed ammirare la riproduzione di un drakkar, la tipica nave vichinga, attraccata al porticciolo. Al Loftr ogni anno in estate viene allestito il Festival Vichingo, con attori in costume provenienti da tutto il mondo, che ripropongono scene di vita vichinga, per immergersi in un’atmosfera d’altri tempi.

Å i Lofoten è l’ultima città raggiungibile tramite la strada E10 ed è un villaggio di pescatori che vivono grazie alla pesca del merluzzo e alla produzione dello stoccafisso; Å è il centro abitato con il nome più corto al mondo. Qui potrete visitare il Museo dello Stoccafisso. Ricordiamo che buona parte dello stoccafisso che viene venduto da noi proviene dalle isole Lofoten, tanto che è facile imbattersi in gigantesche rastrelliere sulle quali viene lasciato essiccare il merluzzo.

Smaniosi di fare una vacanza alle isole Lofoten? Di seguito i nostri consigli su come raggiungerle:

  • in aereo, con voli da tutte le città principali della Norvegia verso gli aeroporti di Bodø, Harstad/Narvik, Svolvær, Leknes e Røst
  • in auto, percorrendo la spettacolare E10 dalla Norvegia continentale
  • via mare, con navi passeggeri giornaliere che partono da Bodø, Svolvær e Værøy. Da Bodø partono traghetti con trasporto auto verso molte destinazioni nelle Lofoten.

Per pernottare, qualora non riusciate a prenotare in uno dei Rorbuer, vi consigliamo di scegliere una sistemazione in un appartamento tra i vari a disposizione nei centri abitati, anche perché gli hotel non sono tantissimi e d’estate, ad esempio, molti sono chiusi.

Personalmente siamo stati in uno dei Lofoten Apartments a Kabelvåg e ci siamo trovati molto bene, appartamento super accessoriato e ristrutturato di recente, molto pulito; in zona troverete caffè, supermercato e ristoranti.

Lofoten Apartments

Per mangiare vi segnaliamo il bar ristorante Bacalao a Svolvær, dove potrete gustare il Bacalao, un ottimo baccalà in umido con patate, o dei freschissimi gamberetti, fish and chips ma anche piatti vegetariani o di carne

Bar Ristorante Bacalao

e l’ottimo ristorante di pesce Krambua ad Hamnøy, dove verrete gentilmente accolti dalla signora Noemi, moglie italiana dello chef svedese Mikael, che vi illustrerà il menù del giorno e quello alla carta: piatti cucinati con ottimi ingredienti a Km zero e con grande passione. Qui potrete assaggiare varietà di pesce artico che non troverete in nessun altra parte del mondo.

Krambua Restaurant

Adesso non vi resta che organizzare il vostro soggiorno nel paradiso dell’Artico. Buon viaggio! God tur!

Paola Gentili

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...