LUCI (E OMBRE) della ribalta al Martinitt dal 12 al 28 novembre 2021

il teatro demenziale che fa ridere, ridendo soprattutto di se stesso

Pur sempre e – per fortuna – col sorriso, arriva sul palco un omaggio al mondo della recitazione che, martoriato dalle misure anti-Covid, torna a (ri)vivere. E a prendersi in giro. Persino i riflettori giocano a evidenziare chiari e scuri di un mestiere che è passione e missione, ma che sa fare splendidamente autoironia.

Nei secoli irriso, imbavagliato, screditato, censurato ma sempre immensamente amato, il mondo dello spettacolo ha vinto anche questa ennesima battaglia: lo stop imposto dalla pandemia. Dopo il lockdown, le chiusure e le non-riaperture, le proteste in piazza, gli appelli alla politica, il Teatro Martinitt di Milano –che in questo difficile periodo ha sempre resistito e osato ogni volta che poteva- offre il proprio palco a una commedia che racconta, proprio attraverso le sue debolezze, la forza invincibile del fare teatro.

In un riuscitissimo esperimento di meta-teatro, ecco andare in scena tutto ma proprio tutto di quest’arte straordinaria, davanti e dietro le quinte. La prima cosa che si perde è proprio la dimensione, spaziale ma anche temporale: complice una scenografia minimale e un po’ lunare e un copione-non-copione, la scena si dilata; passato, presente e futuro si fondono; finzione e realtà si confondono. Per ridere dei teatranti, con i teatranti. Che, con tempismo perfetto, hanno finalmente ritrovato, assieme al pubblico, il sorriso. Dopo un periodo davvero assurdo, voltiamo pagina con una, bellissima e premiata, commedia dell’assurdo!

LUCI (E OMBRE) DELLA RIBALTA

di Jean-Paul Alègre, diretto da Leonardo Buttaroni. Scene di Paolo Carbone.

con Giovanni Deanna, Ermenegildo Marciante, Emiliano Morana e Gioele Rotini. Produzione La Bilancia.

Un successo internazionale, ripreso da ben 250 compagnie dopo il debutto a Friburgo nel 1997. Una commedia satirica, carica di umorismo, acrobazie linguistiche e non solo. Sketch brevi e ritmo vorticoso per uno spettacolo dove attori, ruoli, costumi e scene sono intercambiabili. In un’atmosfera allegra, a tratti poetica ma soprattutto demenziale, si ride dei teatranti che riproducono se stessi. Un teatro nel teatro, da crepapelle. Ciò che conta, in fondo, è solo lo spazio sacro del palcoscenico. E a decidere alla fine è sempre il pubblico. La commedia è vincitrice di NEXT 2020.

Il calendario teatrale della locandina 2021/2022

Si ricorda che il debutto delle commedie è di venerdì. Ogni pièce andrà quindi in scena il sabato e la domenica successivi, per poi riprendere ogni sera –con esclusione del lunedì- nelle due settimane a seguire. Spettacoli alle ore 21, tranne la domenica (ore 18). La pomeridiana del sabato è sospesa.

Tutti gli eventi in programma al Teatro Cinema Martinitt si svolgono nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. È richiesto il Green Pass.

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Si trova in Via Pitteri 58, Milano – Telefono 02/36580010

Contatti: info@teatromartinitt.it , www.teatromartinitt.it

Orari biglietteria: lunedì-sabato 10.30-21, domenica 14/21. Parcheggio interno gratuito.

Costi: 26 euro intero (over 65, 18 euro; under 26, 16 euro). Abbonamenti a partire da 70 euro.

Per evitare assembramenti è fortemente consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...